Gen 8, 2015 - Libri    No Comments

Ho letto: Il paradiso degli orchi

Il-paradiso-degli-orchi_fronte

Pennac Penna Pennac…sempre sentito nominare ma mai conosciuto. Era tempo di scoprirlo! Un libro godibilissimo e divertente. Sicuramente non un Nobel della letteratura, ma un concentrato di fantasia e personaggi più credibili che mai. Lo consiglio a chi ama quelle atmosfere di umorismo surreale tutto francese. Buon ritmo e buona anche la trama, ma non voglio svelare troppo!

 

“Un eroe, Malaussène, che come lavoro fa il “capro espiatorio”. Una famiglia disneyana, senza mamme e babbi, con fratellini geniali, sorelle sensitive, una “zia” maschio protettrice di vecchietti, ladri e travestiti brasiliani, una “zia” femmina super-sexy, ritratto irresistibile del giornalismo alla “Actuel”, una misteriosa guardia notturna serba, un cane epilettico. Questa esilarante banda di personaggi indaga su una serie di oscuri attentati, sull’orrore nascosto nel Tempio del benessere, un Grande Magazzino dove scoppiano bombe tra i giocattoli.

Gen 5, 2015 - Libri    No Comments

Ho letto: Inferno (I canti delle terre divise)

tn_17199__i-canti-delle-terre-divise-1398655841

Mi hanno regalato questo libro…e ovviamente l’ho letto. L’idea è buona, ma i personaggi, la trama, la narrazione sono assolutamente banali. E’ un libro per adolescenti, questo senza dubbio, eppure anche gli adolescenti hanno un cervello che ha bisogno di stimoli di un certo tipo. Peccato perché con un po’ di attenzione poteva essere di un livello sufficiente.

(sono invidioso perché lo scrittore è un mio coetaneo? sì lo ammetto)

Il primo romanzo di una trilogia fantasy. Se sei nato a Europa, la grande città nazione del prossimo futuro, hai due sole possibilità: arrangiarti con lavori rischiosi o umili, oppure riuscire a trovare un impiego a Paradiso, la zona dove i ricchi vivono nel lusso e possono godere di una natura incontaminata. Ma se rubi o uccidi o solo metti in discussione l’autorità, quello che ti aspetta è la prigione definitiva, che sorge su un’isola vulcanica lontana dal mondo civile: Inferno. Costruita in modo da ricalcare l’Inferno che Dante ha immaginato nella Divina Commedia, qui ogni reato ha il suo contrappasso.

Gen 5, 2015 - Libri    No Comments

Ho letto: Il linguaggio segreto dei bambini. 1-3 anni

cop

Di libri che si propongono di aiutarci con i figli ce ne sono molti, ma la maggior parte, lasciatemelo dire, sono inutili. Nello stesso scaffale poi potete trovare un libro che consiglia di dormire col bambino e uno in cui si scrive che è assolutamente vietato. Come fare? Ogni bambino è un mondo a sé, non esiste una regola che funzioni per tutti, ma ci sono anche dei passaggi di crescita obbligati e dei meccanismi condivisi dalla maggior parte di medici e psicologi dell’infanzia. Di sicuro questo libro è uno dei migliori ed è anche molto scorrevole da leggere. Unito al nostro buonsenso può dare dei consigli utili. Ancora più consigliato però è il precedente “Il linguaggio segreto dei neonati”. 

 

C’è un’età nella vita di ogni bimbo, e di ogni genitore, nella quale ogni giorno è una scoperta, una sfida, spesso una lotta. Da quando imparano a camminare a quando iniziano a frequentare la scuola materna i piccoli non desiderano altro che acquisire indipendenza, sperimentare le proprie capacità, mettere alla prova la pazienza di chi li accudisce e la solidità delle regole. Spesso in questo periodo i genitori vanno in crisi. Ma gestire i bambini da uno a tre anni è tutt’altro che una missione impossibile: Tracy Hogg, celebre per il suo metodo di puericultura destinato ai neonati, lo insegna in questo libro, che guida tutti i genitori verso la conoscenza del proprio figlio e il riconoscimento della sua unicità; e spiega come gestire i momenti più delicati, come instaurare una sana routine, come aiutare i piccoli nelle nuove esaltanti esperienze che li aspettano di giorno in giorno.

Nov 25, 2014 - Libri    No Comments

Ho letto: Il seggio vacante

seggio

Certamente un lavoro molto diverso da Harry Potter! Questo romanzo è costruito intorno a personaggi credibili e dalle emozioni intense, ma in sostanza alla fine della lettura non mi ha lasciato granché… Certamente la trama è ricca, la narrazione scorrevole e i personaggi rappresentano tutte le sfaccettature di noi stessi… ma c’è qualcosa di incompiuto che non mi spinge a consigliarlo. La parola giusta per la mia mini recensione è: Mah!

 

A chi la visitasse per la prima volta, Pagford apparirebbe come un’idilliaca cittadina inglese. Un gioiello incastonato tra verdi colline, con un’antica abbazia, una piazza lastricata di ciottoli, case eleganti e prati ordinatamente falciati. Ma sotto lo smalto perfetto di questo villaggio di provincia si nascondono ipocrisia, rancori e tradimenti.

Ott 31, 2014 - Libri    No Comments

Ho letto: Il gatto di Frankenstein

 

gattofrank

Un altro libro della Biblioteca de Le Scienze che mi ha appassionato e aperto la mente. Un libro molto discorsivo, senza tanti approfondimenti tecnici ma che si concentra sull’etica del problema. Quindi una lettura tanto all’avanguardia quanto piacevole. Lo consiglio a chi ha piacere di essere sempre aggiornato sul nostro mondo.

 

Avete mai sentito parlare di Mister Green Genes, il gatto che s’illumina al buio? O di scarafaggi bionici, capre ragno e topi robot? Sempre più spesso i giornali e la televisione riportano scoperte scientifiche che ci stupiscono e sconvolgono. Ma cosa sono esattamente queste creature? Chi le sta creando? E soprattutto, perché? Mentre per i critici si tratta dell’ennesimo tentativo dell’uomo di giocare a fare Dio, Emily Anthes ci spiega come in realtà le biotecnologie oggi permettano di clonare specie in pericolo di estinzione, installare protesi in soggetti infermi e curare malattie genetiche. Il gatto di Frankenstein vi accompagnerà in un viaggio divertente in un mondo dove i più bizzarri scenari di fantascienza stanno diventando realtà.

Ott 20, 2014 - Libri    No Comments

Ho letto: Verso Carola

books Consigliato da un collega (marito dell’autrice) non potevo non leggerlo, se non per sana invidia verso qualcuno che al contrario di me è riuscito a concludere un romanzo!  Alcuni passaggi sono belli, altri forse un po’ lenti, ma alla fine la protagonista (regina indiscussa della storia) è un personaggio riuscito perché ci fa davvero entrare in empatia con le sue emozioni e partecipare al suo viaggio. Verso dove? Ma verso Carola ovviamente. 

 

 

Ott 16, 2014 - Libri    No Comments

Ho letto: Il ciclo delle spade

spade

Molti anni fa…tra i 15 e i 20, un mio caro amico mi regalò i miei primi libri fantasy. Da quelli poi mi sono appassionato al genere e ho iniziato a leggere. Erano gli ultimi due voluti di questo ciclo. Oggi, grazie a internet, sono riuscito a recuperare i primi due libri e mi sono riletto con passione tutta la saga. Ci sono affezionato quindi non sono obiettivo ma è scritta molto bene, anche se qualche passaggio è un po’ lungo e…ma non voglio dire troppo! Agli amanti del genere è ovviamente consigliato. Strano che nei vari siti sia riportata la trama con grossolani errori! 

Il Gran Monarca sta morendo. Uno sguattero sogno di diventare un cavaliere. Un malefico prete-stregone compie strani incantesimi nella sua torre maledetta. Un nano che cavalca una lupa è alla ricerca di una persona. E sullo sfondo il Signore delle Tempeste vuole conquistare il mondo. In un caleidoscopio di personaggi e di avvenimenti apparentemente inspiegabili si sviluppa la storia del regno di Osten Ard e della sua ultima battaglia.

Set 4, 2014 - Libri    No Comments

Ho letto: Il maestro e margherita

cop_maestro-e-margherita

Anche stavolta ho affrontato un classico senza leggere la quarta di copertina…è molto sorprendente cosa ci si aspetta leggendo le recensioni e cosa poi si trova. Io ad esempio mi aspettavo forse una storia d’amore e invece…un libro godibilissimo da leggere, anche senza approfondire l’allegoria dell’autore. Scritto in modo magistrale con dei passaggi molto molto belli. Lo consiglio a tutti.

 

“Un miracolo che ognuno deve salutare con commozione”. Così Eugenio Montale accoglieva nel 1967 il romanzo postumo che consacrava di colpo Bulgakov, fino ad allora sconosciuto, tra i grandi scrittori russi del Novecento, e forniva un quadro indimenticabile della Russia di Stalin. Nella Mosca degli anni ’30 arriva Satana in persona e sotto le spoglie di un esperto di magia nera, accende una girandola di eventi tragicomici.

Lug 8, 2014 - Libri    No Comments

Ho letto: Dance Dance Dance

dance  Murakami ha fascino, non c’è che dire. Non è la storia, non è l’ambientazione, ma sono i personaggi che sono assolutamente incredibili. E tu devi leggere leggere leggere. Per quanto rispetto agli altri questo mi è piaciuto un po’ meno. Quando finisco i suoi libri c’è sempre qualcosa di sospeso, di non afferrato, ma è una sensazione piacevole, è come restare dentro la storia o come se la storia restasse dentro di me.

 

È un giorno di marzo, al Dolphin Hotel di Sapporo, a.d. 1983. Alla radio suonano gli Human League. E poi Fleetwood Mac, Abba, Bee Gees ecc. Uno strano mondo, questo, dove tutto – o quasi – si può comprare. C’è un giornalista free lance che ha perso molte cose nella vita e ogni volta una parte di sé. Cammina controvento senza perdere lo slancio: forse, per mantenere la rotta, non gli interessa che lasciarsi andare alla deriva. C’è una ragazzina di tredici anni seduta da sola in bar. Ci sono una receptionist troppo nervosa, un attore dal fascino irresistibile, un poeta con un braccio solo; e un salotto a Honolulu dove sei scheletri guardano la TV. Esiste un collegamento fra queste cose, un senso anche per chi ha perso l’orientamento, basta continuare a danzare.

Giu 6, 2014 - Senza categoria    No Comments

Ho letto: Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve

copj170

Se cercate un libro divertente, con una storia incredibile ma godibilissima, vale la pena passare il tempo su queste pagine. Forse qualche capitolo non è proprio brillante, ma il risultato finale lo trovo buono.

 

Allan Karlsson compie cento anni e per l’occasione la casa di riposo dove vive intende festeggiare la ricorrenza in pompa magna, con tutte le autorità. Allan, però, è di un’altra idea. Così decide, di punto in bianco, di darsela a gambe. Con le pantofole ai piedi scavalca la finestra e si dirige nell’unico luogo dove la megera direttrice dell’istituto non può riacciuffarlo, alla stazione degli autobus, per allontanarsi anche se non sa bene verso dove.

Pagine:«1...567891011...29»