Browsing "Libri"
Lug 21, 2021 - Libri    No Comments

Ho letto:

leoni5

Secondo capitolo della saga dei Florio, una ricostruzione di spessore, accurata e ricca. Un libro di notevole valore e di ricerca storica molto al di sopra del romanzo storico medio. Applausi dunque all’autrice, senza ombra di dubbio, ma… personalmente ho fatto tanta fatica ad arrivare alla fine… mi è mancato quel po’ di “avventura” che c’era nel primo romanzo e mi sono annoiato davvero tanto. De gustibus.

Hanno vinto, i Florio, i Leoni di Sicilia. Lontani sono i tempi della misera putìa al centro di Palermo, dei sacchi di spezie, di Paolo e di Ignazio, arrivati lì per sfuggire alla miseria, ricchi solo di determinazione. Adesso hanno palazzi e fabbriche, navi e tonnare, sete e gioielli. Adesso tutta la città li ammira, li onora e li teme. E il giovane Ignazio non teme nessuno. Il destino di Casa Florio è stato il suo destino fin dalla nascita, gli scorre nelle vene, lo spinge ad andare oltre la Sicilia, verso Roma e gli intrighi della politica, verso l’Europa e le sue corti, verso il dominio navale del Mediterraneo, verso l’acquisto dell’intero arcipelago delle Egadi.

Lug 12, 2021 - Libri    No Comments

Ho letto: Figlia della cenere

41ToU8Ms-qS._SX335_BO1,204,203,200_Dopo un terzo capitolo un po’ sottotono in quest’ultimo romanzo Ilaria Tuti torna in tutto il suo splendore. Un romanzo intensissimo che ho gustato ad ogni pagina. L’unica pecca forse è che che per apprezzare davvero questo libro è d’obbligo aver letto anche i precedenti. La commissaria Battaglia è un personaggio memorabile.

È quasi un sollievo sapere che è giunto il momento di darmi una risposta, e darla soprattutto a chi ne ha più bisogno. Perché i miei giorni da commissario stanno per terminare. Eppure, nessun sollievo mi è concesso. Oggi il presente torna a scivolare verso il passato, come un piano inclinato che mi costringe a rotolare dentro un buco nero. Oggi capirò di dovere a me stessa, alla mia squadra, un ultimo atto, un ultimo scontro con la ferocia della verità. Perché oggi ascolterò un assassino, e l’assassino parlerà di me.»

Lug 5, 2021 - Libri    No Comments

Ho letto: Hollow City

cover

Continuo la saga e devo dire che trovo la costruzione del mondo dei ragazzi speciali particolarmente affascinante. Molto interessante questo fantasy che ho snobbato per troppi anni…

Il secondo libro di Miss Peregrine. La casa dei ragazzi speciali.
Ora che Miss Peregrine è ferita e non riesce a recuperare le proprie sembianze umane, i ragazzi speciali e Jacob dovranno vedersela da soli con chi minaccia di distruggerli, e così abbandonare l’eterno presente in cui hanno vissuto per avventurarsi nel mondo reale

 

Giu 25, 2021 - Libri    No Comments

Ho letto: L’uomo della provvidenza

41nn-ziDRD

Vi segnalo anche il secondo capitolo della trilogia di Antonio Scurati su Mussolini perché scrive come pochi al mondo. Non mi soffermo nemmeno sul contenuto, potrebbe essere la storia dei puffi o l’enciclopedia dei funghi, vedrete che vi berrete ogni riga come un gustoso cocktail a bordo piscina. E conoscere un po’ di più la storia del proprio paese in ogni  caso non guasta.

All’alba del 1925 il più giovane presidente del Consiglio d’Italia e del mondo, l’uomo che si è addossato la colpa dell’omicidio di Matteotti come se fosse un merito, giace riverso nel suo pulcioso appartamento-alcova. Benito Mussolini, il “figlio del secolo” che nel 1919, rovinosamente sconfitto alle elezioni, sedeva nell’ufficio del Popolo d’Italia pronto a fronteggiare i suoi nemici, adesso, vincitore su tutti i fronti, sembra in punto di morte a causa di un’ulcera che lo azzanna da dentro.

Giu 6, 2021 - Libri    No Comments

Ho letto: Didattica metacognitiva

did

La ricerca metacognitiva recente ha approfondito vari aspetti specifici, ma il modello generale originario resta ancora saldo dopo 30 anni… eccolo qui presentato in modo essenziale ma completo.

Il volume propone un importante saggio di John G. Borkowski e Nithi Muthukrishna che rappresenta ancora oggi un punto di riferimento sia per gli studiosi sia per gli insegnanti che vogliano introdurre l’insegnamento metacognitivo in classe. Fin dai suoi esordi, la psicologia cognitiva ha inseguito l’ambizione di costruire un modello organico, che sapesse dare conto delle differenti dimensioni della persona, finendo però, il più delle volte, per soffermarsi su aspetti circoscritti delle componenti metacognitive. Borkowski e i suoi collaboratori sono invece riusciti a costruire un modello metacognitivo globale capace di offrire una visione di insieme del sistema integrato emozioni-motivazioni-metacognizione-cognizione.

Mag 13, 2021 - Libri    No Comments

Ho letto: La casa dei bambini speciali di Miss Peregrine

9788817090018_0_221_0_75

Dato che in libreria è uscito l’ultimo titolo della serie e mi ha sempre incuriosito, ho deciso di affrontare il primo capitolo. Molto piacevole, devo dire. Chissà se evolve in profondità come ad esempio HP… di sicuro leggerò almeno il prossimo capitolo.

Quando la tragedia si abbatte sulla sua famiglia, Jacob decide di attraversare l’oceano per scoprire il segreto racchiuso tra le mura della casa in cui, decenni prima, avevano trovato rifugio il nonno Abraham e altri piccoli orfani scampati all’orrore della Seconda guerra mondiale. Soltanto in quelle stanze abbandonate e in rovina, rovistando nei bauli pieni di polvere e dei detriti di vite lontane, Jacob potrà stabilire se i ricordi del nonno, traboccanti di avventure, di magia e di mistero, erano solo invenzioni buone a turbare i suoi sogni notturni.

Apr 28, 2021 - Libri    No Comments

Ho letto: Il pane perduto

pane

La vita dell’autrice non è oggetto di commento, ma se devo dare un’opinione sul libro in quanto opera letteraria non l’ho apprezzato molto. Vi consiglio il più lucido La memoria rende liberi per approfondire gli stessi temi.  Cambiando aguzzini, un libro particolare e struggente è Avevano spento anche la luna (Russia). Oppure,  per non dimenticare i campi di concentramento ancora in attività  Fuga dal campo 14 (Corea del Nord). Opere di più ampio respiro ma che toccano il tema sono  Il ritorno (Libia) e Sono corso verso il Nilo (Egitto).

Per non dimenticare e per non far dimenticare, Edith Bruck, a sessant’anni dal suo primo libro, sorvola sulle ali della memoria eterna i propri passi, scalza e felice con poco come durante l’infanzia, con zoccoli di legno per le quattro stagioni, sul suolo della Polonia di Auschwitz e nella Germania seminata di campi di concentramento. Miracolosamente sopravvissuta con il sostegno della sorella più grande Judit, ricomincia l’odissea. Il tentativo di vivere, ma dove, come, con chi?

Apr 26, 2021 - Libri    No Comments

Ho letto: Basta un caffè per essere felici

bastaun

Mi è piaciuto meno del primo romanzo anche se si svela qualche retroscena dei protagonisti. Tutto sommato lo considero un “doppione” e vi consiglio di leggere il prima romanzo “Finché il caffè è caldo”.

Accomodati a un tavolino. Gusta il tuo caffè. Lasciati sorprendere dalla vita.   L’aroma dolce del caffè aleggia nell’aria fin dalle prime ore del mattino. Quando lo si avverte, è impossibile non varcare la soglia della caffetteria da cui proviene. Un luogo, in un piccolo paese del Giappone, dove si può essere protagonisti di un’esperienza indimenticabile. Basta entrare, lasciarsi servire e appoggiare le labbra alla tazzina per vivere di nuovo l’esatto istante in cui ci si è trovati a prendere una decisione sbagliata.

Apr 25, 2021 - Libri    No Comments

Ho letto: Borgo Sud

borgoQuesta autrice ha una grande potenza narrativa, difficile non creare un legame empatico con i protagonisti. Vi lascerà un po’ scombussolati… Per apprezzarlo davvero è d’obbligo leggere il primo romanzo “L’ Arminuta”, di cui questo romanzo è il seguito. 

Adriana è come un vento, irrompe sempre nella vita di sua sorella con la forza di una rivelazione. Sono state bambine riottose e complici, figlie di nessuna madre. Ora sono donne cariche di slanci e di sbagli, di delusioni e possibilità, con un’eredità di parole non dette e attenzioni intermittenti. Vivono due grandi amori, sacri e un po’ storti, irreparabili come sono a volte gli amori incontrati da giovani. Ma per chi non conosce la lingua dell’affetto è molto difficile aprire il cuore.

Apr 21, 2021 - Libri    No Comments

Ho letto: L’Ickabog

ikaborg

A me è piaciuto molto. E’ una fiaba per ragazzi ma è scritta in modo elegante (e gli inganni di Scaracchino sono brillanti). Si presta a diverse discussioni con i nostri figli, quindi lo consiglierei sicuramente ai genitori e ai figli di 9-12 anni.

C’era una volta un regno chiamato Cornucopia. Una minuscola nazione ricca e prospera, famosa per i suoi formaggi, gli ottimi vini, i dolci deliziosi e le salsicce succulente. Sul trono siede un sovrano benevolo, Re Teo il Temerario, le cui giornate trascorrono pigre, tra banchetti sontuosi e battute di caccia, con la fida compagnia dei suoi lord, Scaracchino e Flappone. Tutto è perfetto… O quasi. Secondo la leggenda, infatti, un terribile mostro è in agguato nelle Paludi del Nord.

Pagine:1234567...41»