Ago 1, 2019 - Libri    No Comments

Ho letto: Le sette morti di evelyn hardcastle

Le sette morti di Evelyn Hardcastle

Giallo? Thriller? Fantascienza? La quarta di copertina mi aveva affascinato, l’idea era originale, ma il risultato è un po’ caotico e anche la scrittura non brilla e la trama zoppica. Un vero peccato, poteva essere un nuovo romanzo di genere.

Blackheath House è una maestosa residenza di campagna cinta da migliaia di acri di foresta, una tenuta enorme che, nelle sue sale dagli stucchi sbrecciati dal tempo, è pronta ad accogliere gli invitati al ballo in maschera indetto da Lord Peter e Lady Helena Hardcastle. Uno in particolare si risveglierà ogni giorno in un corpo diverso…

Lug 9, 2019 - Libri    No Comments

Ho letto: Il segno mancante / Passi di tango in riva al mare

ran3ran4Riccardo Ranieri è un personaggio a cui ci si affeziona, ma questi due libri della serie (3-4) vivono un po’ di rendita dei precedenti (difatti non sono pochi i riferimenti ai precedenti episodi), non hanno una trama brillante e anche la solita comicità dei personaggi è un po’ spenta. Forse l’autore si stava sforzando di continuare la serie? Immagino che insisterò sulla fiducia.

IL SEGNO MANCANTE Riccardo Ranieri è alle prese con un nuovo enigma.
Che cosa unisce il rapimento e l’omicidio di due ragazze diciottenni all’uccisione di un gioielliere padovano? Per scoprirlo il giornalista e la sua bellissima compagna, il procuratore Giulia Dal Nero, partiranno alla volta dell’esotica Istanbul.
La soluzione a quello che si rivelerà un complicatissimo puzzle si troverà in un dettaglio apparentemente insignificante.

PASSI DI TANGO IN RIVA AL MARE Un reportage su un pericoloso evaso dal carcere di Padova può essere l’occasione della vita per Riccardo Ranieri, che ha lasciato Il Mattino di Padova per lavorare in proprio.
Se poi ci fosse la possibilità di mettersi sulle tracce del fuggiasco, il suo futuro professionale sarebbe assicurato.
E la sua situazione finanziaria ne trarrebbe indubbi benefici.

Giu 19, 2019 - Libri    No Comments

Ho letto: Pubblichiamoli a casa loro

pub

Metà libro è una raccolta di saggi sull’umorismo (un po’ pesantino) e l’altra metà una raccolta di racconti, alcuni divertenti, alcuni meno… sono riuscito ad apprezzare l’idea e un paio di racconti, nulla più.

L’umorismo è uno strumento molto più potente di quanto siamo abituati a ritenere, dovrebbe avere un ruolo maggiore nella società moderna. Potrebbe non solo farci osservare la realtà da un punto di vista diverso e permetterci di raccontarla a modo suo, ma anche consentirci di intervenire per provare a cambiarla. Se, dunque, in un periodo storico in cui emergono con una certa urgenza temi quali la migrazione, l’immigrazione, l’accoglienza, l’inclusione trovassimo nell’umorismo e nella comicità un elemento in grado di unirci?

Giu 19, 2019 - Libri    No Comments

Ho letto: Seta (libro illustrato)

setail

Sapete che ho un debole per Baricco, per cui rileggere uno dei suoi libri, stavolta impreziosito dai disegni di Rébecca Dautremer, è stato un piacere. Se non l’avete mai letto però vi consiglio il romanzo originale (occhio che c’è una parte VM18).

La Francia, i viaggi per mare, il profumo dei gelsi a Lavilledieu, i treni a vapore, la voce di Hélène. Hervé Joncour continuò a raccontare la sua vita, come mai, nella sua vita, aveva fatto. “Questo non è un romanzo. E neppure un racconto. Questa è una storia. Inizia con un uomo che attraversa il mondo, e finisce con un lago che se ne sta lì, in una giornata di vento. L’uomo si chiama Hervé Joncour. Il lago non si sa.”

Giu 19, 2019 - Libri    No Comments

Ho letto: La ragazza con la Leica

helena-janeczek-la-ragazza-con-la-leica-9788823518353-4-300x465

I premi strega o si amano o si odiano. Personalmente stavolta ha vissuto la seconda opzione… ma probabilmente sono troppo ignorante per apprezzarlo… è una lettura impegnativa, che richiede una grande attenzione. Probabilmente è stato premiato perchè ha un genere di narrativa alternativo, ma poi è anche questione di gusti… 

Il 1° agosto 1937 una sfilata piena di bandiere rosse attraversa Parigi. È il corteo funebre per Gerda Taro, la prima fotografa caduta su un campo di battaglia. Proprio quel giorno avrebbe compiuto ventisette anni. Robert Capa, in prima fila, è distrutto: erano stati felici insieme, lui le aveva insegnato a usare la Leica e poi erano partiti tutti e due per la Guerra di Spagna. Per tutti Gerda rimarrà una presenza più forte e viva della celebrata eroina antifascista. È il suo battito a tenere insieme un flusso che allaccia epoche e luoghi lontani, restituendo vita alle istantanee di questi ragazzi degli anni Trenta alle prese con la crisi economica, l’ascesa del nazismo, l’ostilità verso i rifugiati che in Francia colpiva soprattutto chi era ebreo e di sinistra, come loro. Ma per chi l’ha amata, quella giovinezza resta il tempo in cui, finché Gerda è vissuta, tutto sembrava ancora possibile.

Giu 19, 2019 - Libri    No Comments

Ho letto: Come tracce sulla sabbia

tracce

Devo ammettere che apprezzo il tipo di humor che contraddistingue questa serie di gialli. Ho letto il secondo volume di questo autore padovano e mi sono divertito. Perfetto libro da leggere sotto l’ombrellone o al parco. Un autore che sembra non prendersi troppo sul serio ma questa è proprio la sua forza.

Come tracce sulla sabbia è il secondo della serie di gialli che vede protagonista il giornalista Riccardo Ranieri. Come il suo personaggio, Rivalta non può vivere senza i suoi pastori tedeschi, ama il golf ed è appassionato di thriller, meglio se con un tocco di comicità.

Giu 4, 2019 - Libri    No Comments

Ho letto: Becoming. La mia storia

michelle5

Due persone che non si sono mai sentite al di sopra degli altri, seppur politicamente lo sono state.  La loro storia non sarà perfetta, ma di sicuro sono due modelli da imitare per i giovani d’oggi. Una visione originale di una first lady dal punto di vista di una donna e di una mamma, ricca di aneddoti divertenti e di una grande umanità. Da leggere, sicuramente.

Quando era solo una bambina, per Michelle Robinson l’intero mondo era racchiuso nel South Side di Chicago, dove lei e il fratello Craig condividevano una cameretta nel piccolo appartamento di famiglia e giocavano a rincorrersi al parco. È stato qui che i suoi genitori, Fraser e Marian Robinson, le hanno insegnato a parlare con schiettezza e a non avere paura. Ma ben presto la vita l’ha portata molto lontano, dalle aule di Princeton, dove ha imparato per la prima volta cosa si prova a essere l’unica donna nera in una stanza, fino al grattacielo in cui ha lavorato come potente avvocato d’affari e dove, la mattina di un giorno d’estate, uno studente di giurisprudenza di nome Barack Obama è entrato nel suo ufficio sconvolgendole tutti i piani.

Mag 28, 2019 - Libri    No Comments

Ho letto: Opera struggente di un formidabile genio

opera5

Il titolo è azzeccatissimo (ma per capire il perché dovrete leggere il libro). Non saprei se consigliarlo oppure no, anzi non saprei nemmeno dirvi se mi è piaciuto davvero. Di sicuro è un libro diverso, caotico ma quello che lo tiene davvero in vita è che si tratta di una storia vera. Una cascata di sentimenti travolgenti e paradossali, come forse davvero è, la vita.

È un gelido inverno quello in cui una famiglia borghese di Chicago viene travolta, nel giro di pochi mesi, da un duplice, inaccettabile lutto. E così Dave, ventiduenne, si ritrova da un giorno all’altro a fare da padre e madre al piccolo Toph, di soli otto anni. Il mondo li attende e loro due non hanno nessuna intenzione di farlo aspettare

Mag 6, 2019 - Libri    No Comments

Ho letto: Il catino di zinco

catino

Mi sono annoiato parecchio. Un’ottima scrittrice, un vocabolario invidiabile, ma questo romanzo mi ha lasciato a bocca asciutta.  I film estratti dai suoi libri e mi sono piaciuti molto. Forse ho solo sbagliato la scelto del romanzo tra la sua produzione.

Al centro di questo romanzo, il primo scritto da Margaret Mazzantini, c’è l’esistenza drammatica di una donna coerente e volitiva, che riesce sempre a conservare con coraggio e tenacia la sua indipendenza interiore. È Antenora, eroina di un mondo arcaico, nel quale, pur confinata all’interno delle mura, esercita un matriarcato energico e indiscusso. Valori netti e semplici, sentimenti forti ed esclusivi la renderanno capace di affrontare dittature, guerre, e la difficile ricostruzione, senza mai perdersi d’animo.

Mag 3, 2019 - Libri    No Comments

Ho letto: Eccomi

eccomi

E’ il terzo libro che leggo di questo autore, scrive in un modo davvero pazzesco! Ti porta davvero dentro la testa dei personaggi  e ha una intensità difficile da trovare in altri scrittori (mi ricorda Carver). Forse un po’ volgarotto a volte, ma non leggere i suoi libri è davvero un peccato.

Ambientata a Washington durante quattro, convulse settimane, “Eccomi” è la storia di una famiglia in crisi. Mentre Jacob, Julia e i loro tre figli sono costretti a confrontarsi con la distanza tra la vita che desiderano e quella che si trovano a vivere, arrivano da Israele alcuni parenti in visita. I tradimenti coniugali veri o presunti, le frustrazioni professionali, le ribellioni adolescenziali e le domande esistenziali dei figli, i pensieri suicidi del nonno, la malattia del cane: tutto per Jacob e Julia rimane come sospeso quando un forte terremoto colpisce il Medio Oriente, innescando una serie di reazioni a catena che portano all’invasione dello stato di Israele. Di fronte a questo scenario inatteso, tutti sono costretti a confrontarsi con scelte a cui non erano preparati, e a interrogarsi sul significato della parola casa.

Pagine:1234567...34»