Nov 11, 2020 - Libri    No Comments

Ho letto: La settima funzione del linguaggio

binet-la-settima-funzione

Sono troppo ignorante per apprezzare un libro del genere…un susseguirsi di saccenti citazioni e riflessioni meta-filosofiche su politica e cultura anni ’80…un giallo? Forse sulla copertina… se siete invece appassionati di linguistica e semiologia potrebbe essere il libro della vita.

Il grande studioso Roland Barthes giace riverso per la strada, investito da un furgone della lavanderia, il 25 febbraio 1980, appena dopo un pranzo con François Mitterrand. L’ipotesi è che si tratti di un omicidio: negli ambienti intellettuali e politici, nessuno è al di sopra di ogni sospetto. È così che ha inizio la spericolata e avvincente ricerca della verità da parte del commissario Bayard, incaricato del caso, e di Simon, un giovane studente “reclutato” da Bayard per sfruttare le sue conoscenze nel mondo universitario.

Ott 20, 2020 - Libri    No Comments

Ho letto: L’albero intricato

9788845934803_0_221_0_75

Un libro di divulgazione scientifica scritto come un appassionante romanzo, è questa la forza di questo autore. Il terzo libro di Quammen è imperdibile, cambierà la vostra visione del mondo. Se avete seguito le evoluzioni della filogenetica molecolare negli ultimi anni, lo troverete un appassionate riassunto, altrimenti, sarà una ricca scoperta. Leggetelo!

A guidare la mano di Darwin mentre nel 1837 tracciava in un taccuino il primo schizzo del suo «albero della vita» c’era l’idea della discendenza delle specie da un antenato comune. Idea audace, che andava contro il dogma creazionista e stabiliva una continuità tra gli esseri umani e creature ben più primitive nella scala della natura. Da allora l’albero filogenetico, è cambiato molte volte, senza mai arrivare a una versione definitiva poiché in realtà….non si tratta di un albero.

Ott 20, 2020 - Libri    No Comments

Ho letto: Cuore di rondine

comandante-alfa-cuore-di-rondine-9788830439948-351x540

E’ una biografia, quindi la mio opinione non è sulla vita del protagonista (ovviamente), ma solo sul libro in quanto opera letteraria. Il tema è molto interessante, ma è scritto un po’ come il diario di un adolescente, rischia di sembrare una storia autocelebrativa e questo infastidisce un po’. Manca un certa  profondità, anche se si percepisce che c’è la volontà di raccontarla. Gli episodi narrati sono un piccolo spaccato di storia, ma ahimè, a volte sembra mancare il contesto. Ringrazio in ogni caso il protagonista per il servizio che svolge per la nostra nazione, infinitamente grazie.

È una soleggiata mattina di primavera del 1977 quando il carabiniere paracadutista che tutti chiamano il Cigno, 26 anni, viene convocato nell’ufficio del suo colonnello. Qualcosa di molto importante sta per succedere, qualcosa che cambierà per sempre la sua vita. Il colonnello comunica a lui e ad altri quattro compagni che entreranno a far parte di un nuovo reparto di élite, il Gruppo di intervento speciale dell’Arma dei Carabinieri.

Set 13, 2020 - Libri    No Comments

Ho letto: Tabula Rasa

71lWPbIEbpL

Dopo “La biblioteca dei morti” sembra che Glenn Cooper abbia perso completamente originalità e bravura. Il ritmo serratissimo è l’unica cosa che si salva di questo romanzo. Sembra essere scritto di tutta fretta per poter uscire in tempo di Covid (si parla di una epidemia mondiale). Sconsigliatissimo.

Il traguardo di una vita. Finalmente il dottor Steadman può affermare di aver curato l’incurabile: l’Alzheimer. E ora che passerà alla storia, poco importa se, per ottenere quel risultato, ha deciso di correre un rischio enorme…

Set 4, 2020 - Libri    No Comments

Ho letto: Autostop con Buddha

buddha

Un viaggio molto interessante, una scrittura ironica e divertente. Saggia quanto basta. Caro Will, mi è piaciuto molto fare l’autostop insieme a te. Un libro per gli amanti del Giappone, ma non solo. Grazie a Roberta che me l’ha regalato! ♥

Viaggio in autostop attraverso il Giappone, seguendo il flusso, da sud verso nord, della fioritura del ciliegio, oggetto di culto nazionale. Il viaggiatore è un profondo conoscitore di questa terra, ci ha vissuto parecchi anni e parla un po’ la lingua. Lo spunto narrativo principale è offerto dai personaggi incontrati facendo l’autostop, una carrellata che va dal professore universitario nazionalista allo studente fricchettone, all’ingegnere della Mitsubishi in vacanza. Divertenti le note sulle diversità linguistiche che, oltre a dire molto sulla cultura nipponica, si prestano anche a equivoci e gag esilaranti. Interessanti le analisi sui modi di interagire dei giapponesi e sul loro culto per i rapporti gerarchici.

Ago 27, 2020 - Libri    No Comments

Ho letto: Io sono Malala

malala

Confrontarsi con una cultura profondamente diversa dalla propria è un esercizio fondamentale. Ci insegna l’umiltà e ci cambia (poco o tanto) lo sguardo sulla vita.  Quando ho chiuso il libro ho pensato: “io per che cosa son disposto a lottare fino in fondo?”. Da leggere: una delle pagine di attualità più importanti dei nostri tempi.

Valle dello Swat, Pakistan, 9 ottobre 2012, ore dodici. La scuola è finita, e Malala insieme alle sue compagne è sul vecchio bus che la riporta a casa. All’improvviso un uomo sale a bordo e spara tre proiettili, colpendola in pieno volto e lasciandola in fin di vita. Malala ha appena quindici anni, ma per i talebani è colpevole di aver gridato al mondo sin da piccola il suo desiderio di leggere e studiare. Per questo deve morire.

Ago 24, 2020 - Libri    No Comments

Ho letto: I leoni di Sicilia

stefania-auci-i-leoni-di-sicilia-9788842931539

Grazie a Clarissa che mi ha consigliato questo libro! Sembra un romanzo senza troppe pretese, eppure ci trasporta con forza e con lucidità nella Sicilia di due secoli fa, un’isola segnata da continue ferite e sconvolgimenti. E come ci insegnano i protagonisti (realmente esistiti, questo fa parte della forza del romanzo) vivere è resistere a queste ferite e non smettere mai di cercare qual è lo cosa che ci realizza pienamente. L’onore? Il potere? Il benessere? Oppure… 

Dal momento in cui sbarcano a Palermo da Bagnara Calabra, nel 1799, i Florio guardano avanti, irrequieti e ambiziosi, decisi ad arrivare più in alto di tutti. A essere i più ricchi, i più potenti. E ci riescono: in breve tempo, i fratelli Paolo e Ignazio rendono la loro bottega di spezie la migliore della città, poi avviano il commercio di zolfo, acquistano case e terreni dagli spiantati nobili palermitani, creano una loro compagnia di navigazione.

Ago 20, 2020 - Libri    No Comments

Ho letto: Il colibrì

colibr

Un romanzo potentissimo, sul “morire restando vivi”. Veronesi ci fa tuffare all’interno di noi con l’impressione che è lui a conoscerci più di noi stessi. Se cercate una lettura che vi emoziona, in cui le parole sono scelte con cura e i personaggi sono sapientemente profondi. 

Marco Carrera, il protagonista del nuovo romanzo di Sandro Veronesi, è il colibrì. La sua è una vita di perdite e di dolore; il suo passato sembra trascinarlo sempre più a fondo come un mulinello d’acqua. Eppure Marco Carrera non precipita: il suo è un movimento frenetico per rimanere saldo, fermo e, anzi, risalire, capace di straordinarie acrobazie esistenziali.

Ago 12, 2020 - Libri    No Comments

Ho letto: Echi in tempesta. L’Attraversaspecchi. Vol. 4

a4

Questo romanzo è il migliore della serie. Finalmente il ritmo è incalzante, gli scenari si aprono e le ambientazioni non sono più “mono-arche”. La risoluzione della storia è davvero complessa, pertanto piacevole. Resta il dubbio che l’autrice non sapesse dall’inizio dove sarebbe andata a finire, ma è riuscita in chiudere in un bel modo. All’inizio troverete un lunghissimo riassunto dei libri precedenti…troppo lungo…forse per dare la possibilità di saltare a piè pari i primi 3 libri? Mah.

Crollati gli ultimi muri della diffidenza, Ofelia e Thorn si amano ormai appassionatamente. Tuttavia non ufficialmente: la loro unione deve infatti rimanere nascosta perché possano continuare a indagare di concerto sull’indecifrabile codice di Dio e sulla misteriosa figura dell’Altro, l’essere di cui non si conosce l’aspetto, ma il cui potere devastante continua a far crollare interi pezzi di arche precipitando nel vuoto migliaia di innocenti.

Ago 12, 2020 - Libri    No Comments

Ho letto: La memoria di Babel. L’Attraversaspecchi. Vol. 3

a3

Questo romanzo è una lunga preparazione al finale, cominciano ad aprirsi diverse domande e si intuisce che le risposte non sono così scontate. Il risultato è raggiunto: non è possibile non proseguire.

Dopo due anni e sette mesi passati a mordere il freno su Anima, la sua arca, per Ofelia è finalmente arrivato il momento di agire, sfruttare quanto ha scoperto nel Libro di Faruk e saputo dai frammenti di informazioni divulgate da Dio. Con una falsa identità si reca su Babel, arca cosmopolita e gioiello di modernità.

Pagine:1234567...38»