Gen 23, 2019 - Libri    No Comments

Ho letto: Nanga

3848126-9788817090230

Quando ho chiuso l’ultima pagina mi son sentito parte di qualcosa di incredibile. Un libro semplice, schietto, sincero, da cui tracima una passione senza fine. Una storia di eroi, di persone vere fino in fondo. Vorrei tanto poter essere anche io una persona così. Non intendo uno che scala le montagne, ma una persona che sa seguire un sogno, che sa vivere intensamente ogni giorno.

Quella di Moro per il Nanga Parbat è una folgorazione, una scintilla scoccata sulle pagine dei libri che Simone leggeva da ragazzino, dove si narravano le imprese straordinarie di alpinisti come Albert Mummery, Hermann Buhl e Reinhold Messner che su quella montagna avevano lasciato una traccia e in certi casi, tragicamente, anche la vita. Con il tempo la scintilla si è ravvivata fino a diventare una passione travolgente, un amore vero e proprio per una cima maestosa che, nel tempo, aveva continuato a respingere molti alpinisti.

Gen 14, 2019 - Libri    No Comments

Ho letto: Cometa sull’Annapurna

cometa

Un libro onesto e sincero come l’animo di chi ama davvero la montagna. Se non avete mai letto libri del genere, questo potrebbe essere un buon inizio. Gli alpinisti cercano i loro successi nel pieno rispetto del mondo e degli altri, per questo sono una categoria a parte. Ispirazione per tutti.

Simone Moro in questo libro racconta la spedizione sull’Annapurna del 1997 che è costata la vita ai suoi due compagni di cordata e che lo ha visto “miracolosamente” sopravvissuto alla valanga che ha ucciso gli altri e che lo ha fatto volare 800 metri. E così parte dalla sua infanzia e cerca di spiegare come mai ha fatto della montagna il suo mestiere, perché scalare è la sua vita, e che cosa significhi per lui raggiungere la vetta. Ci racconta le sue esperienze, le sue paure, i suoi dubbi e la grande indimenticabile amicizia tra lui e Anatoli Boukreev, il grande alpinista russo morto sull’Annapurna.

Gen 9, 2019 - Libri    No Comments

Ho letto: Avevano spento anche la luna

ruta-sepetys-avevano-spento-anche-la-luna-9788811670360-3-300x448

Questa storia è basata sulle testimonianze dirette dei deportati lettoni nei campi di lavoro russi durante l’epoca di Stalin. Il racconto insiste sulla scelta della speranza sull’odio. Non vi porterà via troppo tempo, leggetelo; bisognerebbe leggere un libro come questo almeno una volta l’anno.

Lituania, 14 giugno 1941. Per Lina, che sta scrivendo una lettera alla cugina Joanna, quella è soltanto una notte come tante, ma la sua elegante e bellissima mamma già da tempo nel cuore della notte brucia le foto di famiglia e cuce l’argenteria insieme ai gioielli più belli nella fodera del suo cappotto. I segnali forse sono confusi oppure non riconoscerli ha significato conservare una parvenza di rassicurante normalità fino a quell’ora i cui fotogrammi percuotono la memoria: «Non fu un bussare. Fu un rimbombo cupo e insistente che mi fece sobbalzare sulla sedia…

Gen 7, 2019 - Libri    No Comments

Ho letto: Gens Arcana

gens

Grazie a Fabio per il consiglio. Se vi è piaciuto Hyperversum vi piacerà anche questo libro. Una scrittura asciutta e centrata sull’azione e la trama. Non coinvolge da subito ma tenete duro qualche pagina e ad un certo punto il mondo descritto diventa più complesso e interessante. Una piacevole lettura.

Firenze, 1478. Valiano de’ Nieri è discendente di una delle più antiche e nobili famiglie italiane di Arcani. Essere Arcano significa poter invocare la quinta essentia, il quinto elemento di Natura capace di combinarsi con gli altri quattro – Aria, Acqua, Terra e Fuoco – e di governarli. Il potere arcano è immenso e può determinare le sorti dell’umanità intera: per questo si tramanda solo attraverso il lignaggio del sangue e va protetto e tenuto segreto. Ma Valiano ha rifiutato i suoi poteri e la sua “predestinazione”, è fuggito e cerca di vivere normalmente lavorando come apprendista liutaio. Quando però suo padre Bonconte muore in circostanze misteriose…

Dic 24, 2018 - Libri    No Comments

Ho letto: Cromorama

cromo5

Grazie Fabio di avermi prestato questo libro! L’ho letto proprio di gusto! Tanti piccoli capitoli indipendenti, ricchi di illustrazioni, che approfondiscono storia e curiosità dei colori. Una scrittura immediata e senza fronzoli che lo rendono una lettura piacevolissima. 

Perché le matite gialle vendono di più delle altre? Perché Flaubert veste di blu Emma Bovary? Perché nei dipinti di Mondrian il verde non c’è mai? E perché invece Hitchcock lo usa in abbondanza?

Dic 11, 2018 - Libri    No Comments

Ho letto: La dimensione oscura

oscura

La scrittrice accompagna i fatti di cronaca con i suoi ricordi di bambina e questo dà un taglio molto particolare agli episodi raccontati nel libro. Davanti all’obiettivo racconto di fatti reali non ci sono commenti da fare, solo prendere coscienza. Lo sforzo che ci chiede di fare è di ragionare su dove e come si passa la porta per la dimensione oscura, che ci porta a fare il male, e se sia possibile tornare indietro.

Il 27 agosto del 1984, in piena dittatura cilena, un uomo alto, magro, moro, con folti baffi neri arriva negli uffici di una rivista di opposizione. È un agente dei servizi segreti. Voglio parlare, dice, e la giornalista accende il registratore per ascoltare il racconto agghiacciante e inedito di chi ha eseguito sequestri e sotterrato cadaveri, una testimonianza che aprirà la porta verso una dimensione fino ad allora sconosciuta. Messaggero dell’altro lato dello specchio, con la sua confessione l'”uomo delle torture” confermava e rendeva irrefutabile l’esistenza di un universo parallelo e invisibile dominato dall’orrore e dal sopruso del potere.

Dic 10, 2018 - Libri    No Comments

Ho letto: Agire, giocare, pensare

auc5

Un compendio del metodo Aucouturier, molto ben fatto e di piccolo formato, un bel libretto da tenere sempre in tasca…se sei psicomotricista! Essendo un “bignami” non è un libro proprio di facile lettura per chi è a digiuno di fantasmi d’azione, stadi di sviluppo, oggetti transazionali, etc. Io sono da sempre un fan della pratica psicomotoria, è un “mondo” fantastico.

Tutti i bambini giocano spontaneamente. Perché? Bernard Aucouturier ci invita a considerare questa attività come mezzo privilegiato di espressione di una storia relazionale arcaica, talvolta dolorosa. Nel gioco spontaneo si concretizza un processo di rassicurazione che il bambino mette in atto contro le angosce derivanti dal suo passato. Per favorire uno sviluppo armonioso, Aucouturier propone una metodologia pedagogica, educativa e terapeutica che pone il corpo, il gioco e il piacere al centro dell’attenzione. In quest’opera, l’autore approfondisce i concetti fondanti della pratica psicomotoria, illustrando i contesti in cui si fa della cooperazione e del piacere di imparare i principi cardine della relazione con il bambino. Riflettendo sulle proprie pratiche quotidiane alla luce dei contenuti di questo libro, psicomotricità, psicoterapeuti e neuropsichiatri infantili potranno comprendere meglio lo sviluppo del bambino attraverso il corpo e il movimento.

Dic 5, 2018 - Libri    No Comments

Ho letto: La scopa del sistema

9788806181048_0_0_315_75

E’ davvero difficile dare un’opinione di questo libro. Genio? Delirio? Sicuramente sa scrivere, forse è uno degli scrittori più originali del secolo. La lunghezza ti lascia a volte stordito, la chiarezza delle descrizioni e delle immagini ti lascia a volte stupefatto, i cambi improvvisi ti lasciano disorientato… Sono felice di averlo letto, ma state attenti, per leggere questo libro dovete sentirvi davvero pronti a perdervi.

Un romanzo fluviale, comico e insieme profondo: un atto di fede nella forza delle storie, e nella loro capacità di prendere per il collo e raccontare il mondo. Le avventure di Lenore, che si mette alla ricerca della bisnonna, antica studiosa di Wittgenstein, fuggita dalla sua casa di riposo insieme a venticinque tra coetanei e infermieri; del fratello LaVache, piccolo genio con una passione smodata per la marijuana; del pappagallo di famiglia, Vlad l’Impalatore, che recita sermoni cristiani su una Tv via cavo; di Norman Bombardini, re dell’ingegneria genetica, che si ingozza di cibo e sogna di ingurgitare il mondo intero; di Rick Vigorous, il capo e l’amante di Lenore, negazione vivente del suo stesso cognome. Una galleria di personaggi uno piú esilarante e paradossale dell’altro, sullo sfondo di un’America impazzita, grottesca, piú vera del vero.

Nov 26, 2018 - Libri    No Comments

Ho letto: Il Corano. Messaggio d’amore, messaggio di odio

corano

Mi astengo dal commento personale, in quanto sono troppo ignorante in materia. E’ stata una lettura interessante. Vi riporto la quarta di copertina per intero.

Oggi il mondo islamico sembra attraversato da una doppia tendenza: da un lato, nelle sue manifestazioni più estremistiche, è minacciato dalla patologia dell’islamismo e vive in costante opposizione con il nemico esterno per antonomasia, l’Occidente; dall’altro lato è lacerato da un confronto tutto interno sul diverso modo di interpretare gli insegnamenti del Profeta, come dimostrano le tante guerre intestine o la secolare divisione tra sciiti e sunniti. In questo libro appassionato e provocatorio, Hamed Abdel-Samad, storico di origini egiziane e figlio di un imam, afferma che questi opposti conflitti sono riconducibili a un’unica radice comune: il Corano. Qui risiedono infatti contemporaneamente messaggi di tolleranza e compassione, ma anche di estrema violenza, ed è a partire da questa contraddizione che Abdel-Samad commenta le sure più importanti e sottolinea le ragioni delle loro diverse ricezioni, auspicando una lettura del libro sacro dei musulmani simile a quella invalsa per la Bibbia, che in Occidente non è più considerata ormai immutabile parola di Dio ma opera umana permeata dello spirito dei tempi. In questa proposta risiede per l’autore l’unico modo possibile per dare sostanza al messaggio di amore che nel Corano è contenuto, e infondere così coraggio a quanti in esso si riconoscono.

Nov 26, 2018 - Libri    No Comments

Ho letto: Preghiera del mare

preghmare

E’ un libro illustrato, si legge in 10 minuti. Se passate in una libreria sfogliatelo, vi porterà per qualche momento al di là del Mediterraneo, nel cuore di un uomo pronto ad una partenza senza ritorno.

Una preghiera laica, una storia di paure e di speranza, un grande atto d’amore. A cura di Roberto Saviano

Pagine:«1234567...34»