Lug 29, 2009 - Libri    No Comments

Ho letto: La regina dei castelli di carta

regina_castelli_carta.jpg Molte recensioni descrivono questa trilogia come noiosa, è vero che alcuni pezzi della storia sono un po’ lunghi e prolissi però io mi sono appassionato a Lisbeth e non potevo lasciarla fino alla fine. Anche perchè non si può leggere il terzo senza aver letto il secondo e forse anche il primo. Scritto bene, non c’è che dire. Difficile è su un romanzo rendere chiara una trama piuttosto complessa e tanti personaggi; un plauso a Stieg per questo. Peccato davvero che le avventure di Lisbeth finiscano qui…ma cos’altro poteva accadere? Non mi pare ci siano grosse lacune alla storia e prospettive per nuove avventure… A chi piace il poliziesco/spy consiglio tutti e tre!

Lug 17, 2009 - Libri    No Comments

Ho letto: Segnali dal sole

segnalidalsole.jpgTra i capolavori del dimenticato Jacques Spitz (1896-1963), Segnali dal sole non è solo un vertice della fanta-climatologia, unico per sarcasmo sociale (l’enfasi dei media, la miopia degli scettici, la disonestà e l’impotenza di preti e politici) e accensioni visionarie (Atene e l’Attica sospesi nel biancore niveo): è soprattutto, per un libro del ’43, una disperata trasposizione metaforica degli eventi in corso; un disilluso SOS alla nostra specie ormai aliena a se stessa, in un momento in cui la Storia sembrava davvero poter coincidere con l’apocalisse.

L’ho visto in edicola e mi ha incuriosito non so perchè. Tenendo conto che il libro è del ’43 ha tutto un altro effetto. Simpatico.

Mag 25, 2009 - Libri    1 Comment

Ho letto: la ragazza che giocava con il fuoco

Larsson2.jpg

Il primo libro (http://mauroartico.myblog.it/archive/2009/03/30/ho-letto-uomini-che-odiano-le-donne.html) mi era piaciuto ma non particolarmente, eppure mi sono innamorato di Lisbeth e volevo continuare a leggere…questo secondo libro mi ha acchiappato subito e non sono riuscito a staccarmene fino alla fine! BELLO E SCRITTO BENE! Grazie Stieg! Per chi ama il genere “poliziesco”.

Lei, Lisbeth, è una giovane e gracile donna, coperta di tatuaggi a trafitta da innumerevoli piercing, capace di demolire giganti invulnerabili al dolore, criminali incalliti o fanatici reazionari, sopravvissuti alla ‘guerra fredda’ nella democratica e ipocrita Scandinavia. E’ un hacker geniale, prodigio dell’informatica, in grado di penetrare negli antri più segreti di internet, di spostare e sottrarre miliardi manovrando il suo computer come un grimaldello, ed è dotata di una memoria visiva che le consente, ad esempio, di imparare rapidamente un trattato di astronomia sferica. Lisbeth sarebbe la versione adulta di Pippi Calzelunghe (Pipi Langstromp), celeberrimo personaggio di una serie di romanzi svedesi per bambini.

Mag 15, 2009 - Libri    No Comments

Ho letto: Identità dissolta. Il cristianesimo, lingua madre dell’Europa

fisic.jpg

Identità dissolta. Il cristianesimo, lingua madre dell’Europa Rino Fisichella, teologo, rettore della Pontificia università lateranense e presidente della Pontificia accademia per la vita. pag. 136

A parte le rivisitazioni etimologiche di termini fondamentali come “ragione”, “libertà”, “laicità”, “uguaglianza” e le classiche argomentazioni su “etica” e “diritto alla vita”….

la parte interessante secondo me sono gli esempi storici e citazioni dalle Sacre Scritture e da opere guida della ricerca filosofica occidentale, che mostrano come il cristianesimo per duemila anni abbia costituito nel Vecchio Continente il seme di ogni forma di vita sociale e culturale in grado di superare i particolarismi etnici e linguistici e di prefigurare una comunità di popoli affratellati da un unico codice etico e ideale.

Interessante.


Mag 7, 2009 - Libri    No Comments

Ho letto: Cinafrica

cinafrica.jpgUn reportage dall’Africa sulle tracce di quella Cina che, silenziosa e instancabile, sta sostituendo l’Occidente nei rapporti internazionali del continente nero.

Non avrei mai pensato che la Cina fosse davvero così radicata e presente in Africa, questo libro mi ha un po’ aperto gli occhi, sia sui soliti profitti economici che l’Europa cerca sempre mascherandoli da “aiuti umanitari”, sia su come fa la Cina a vincere tutti gli appalti pubblici ed essere ben vista come partner commerciale.

A conclusione del libro ci sono i pro (la Cina ha rilanciato l’Africa perchè ha costruito infrastrutture, vie di comunicazione, industrie…) e i contro (sfruttamento, sostegno militare, condizioni di vita impossibili) dell’invasione cinese.

Sono solo 240 pagine di cui 40 di foto.

http://www.saggiatore.it/home_saggiatore.php?n=5&b_id=2100&l=it

Apr 10, 2009 - Libri    1 Comment

Ho letto: Hyperversum (3)

hyperversum3.jpgFinalmente ho letto il terzo capitolo, ma ahimè…devo dire che se la serie stava andando in crescendo, questo volume non è stato all’altezza delle mie aspettative. Bella l’idea di un nuovo personaggio all’interno del gioco, ma a parte il duello finale, non l’ho trovato molto avvincente. Voi che ne dite?

Mar 30, 2009 - Libri    1 Comment

Ho letto: Uomini che odiano le donne

uo.jpg E’ un po’ che non scrivo sul Blog…perdonatemi

Non conoscevo Stieg Larsson prima che mi regalassero questo libro, dopo aver aperto le prime pagine ho scoperto che è su tutte le vetrine delle librerie, delle edicole, delle stazioni, negli autogrill….questo e i due “seguiti” ovviamente.  Dispiaciuto per la giovane scomparsa dell’autore mi sono accinto alla lettura…

All’inizio ero un po’ deluso, lo confesso. Fino a pagina 300 non succede granchè, anzi si fa fatica a dipanare la confusione dei mille personaggi della famiglia Vanger. Dopodichè si riprende e si fa avvincente, cambia completamente toni.

Incredibile il personaggio di Lisbeth! Mai trovato un personaggio così originale (a parte forse Quattro Formaggi di “come dio comanda”).

Un bel romanzo giallo. Prima o poi leggerò anche il prossimo.

Feb 19, 2009 - Libri    No Comments

Ho letto: La società contemporanea

visualizza_copertina.asp.jpg

La società contemporanea. Una introduzione storica.

Il volume costituisce ad un tempo un bilancio critico della storiografia attuale e un primo orientamento sulla genesi e lo sviluppo della società contemporanea. Dopo una rapida sintesi di storia della storiografia dal Settecento a oggi, il volume mette a fuoco i seguenti temi: l’ambiente (dalla nascita della geografia storica alle tendenze odierne dell’archeologia del territorio e della storia dell’archeologia); la demografia storica (genesi, classi d’età, movimenti migratori); la storia della famiglia; la scienza economica e le trasformazioni dell’economia moderna; la sociologia storica (classi, professioni, stili di vita); i comportamenti collettivi e infine la politica e le istituzioni. Interessante, ma dopo questo faccio uno stop con i libri di storia!

 

Autore: Macry Paolo
Editore: Il Mulino
Genere:  scienze sociali

 

Feb 18, 2009 - Libri    No Comments

Ho letto: Eclipse e Breaking Down

Beh, bisognava pur sapere come andava a finire no? Dato che i pdf girano indisturbati su Internet! Direi che finalmente è arrivata un po’ d’azione nella mielosa vicenda! Ciò rende sufficienti questi ultimi due capitoli della storia!

eclipse light.jpgbreaking-dawn2.jpg

Feb 13, 2009 - Libri    No Comments

Ho letto: L’ombra del vento

 

ombra.jpg

Autore: Ruiz Zafón Carlos

Se leggete questo libro, scritto benissimo, davvero da gustare,  non fate come me che l’ho letto interrompendomi spesso, poichè la trama non è semplicissima e perchè si diluisce la magia delle parole. La mia parte preferita è l’inizio, fin quando Daniel ha finito di leggere il libro, magica.

A chi è in cerca di una letteratura (parliamo di romanzi) sopra la media, lo consiglio vivamente!

Ecco la quarta: “Una mattina del 1945 il proprietario di un modesto negozio di libri usati conduce il figlio undicenne, Daniel, nel cuore della città vecchia di Barcellona al Cimitero dei Libri Dimenticati, un luogo in cui migliaia di libri di cui il tempo ha cancellato il ricordo, vengono sottratti all’oblio. Qui Daniel entra in possesso del libro “maledetto” che cambierà il corso della sua vita, introducendolo in un labirinto di intrighi legati alla figura del suo autore e da tempo sepolti nell’anima oscura della città. Un romanzo in cui i bagliori di un passato inquietante si riverberano sul presente del giovane protagonista, in una Barcellona dalla duplice identità: quella ricca ed elegante degli ultimi splendori del Modernismo e quella cupa del dopoguerra.