Giu 29, 2011 - Libri    No Comments

Ho letto: La saga dei drenai (9)

1966.jpg Questo mi è piaicuto molto meno degli altri…l’ho letto fuori dall’ordine perchè concludeva la storia di Waylander, ora riprenderò l’ordine di lettura corretto. Alla prossima!

Giu 15, 2011 - Libri    No Comments

Ho letto: La saga dei Drenai (1-2)

2008613.jpgleggdrenai.jpgHo ripreso della seconda file del mio reparto fantasy una saga “vecchia” ma del mitico Gemmel (genio del dopo Tolkien). Un volto epico e umano del fantasy in questa incredibile saga dei Drenai di cui rileggerò i libri un po’ alla volta. Guerre, assedi, amori, leggende,… in un mondo crudo e selvaggio ma ricco di umanità. Mi auguro buon viaggio da solo…

Mag 30, 2011 - Libri    No Comments

Ho letto: Il cimitero di Praga

4526622_0.jpgDa quasi subito il libro si presenta di difficile lettura…alterna capitoli interessanti a noiosissimi, ma probabilmente è perchè solo alla fine ho scoperto la vera identità del libro…e cioè che i fatti narrati sono tutti reali a parte il protagonista e qualche elemento secondario di contorno. Questo avrebbe reso la lettura più brillante…da questo punto di vista sono particolarmente colpito. ma ho avuto un po’ di nostalgia del Nome della Rosa.

 

Simonini non si limita a odiare gli ebrei e non ha un solo nemico da affrontare. Il suo astio e la sua stizza si rivolgono verso tutti: carbonari, repubblicani, francesi, piemontesi, massoni, gesuiti, satanisti, tedeschi, poveri e ricchi, senza distinzione di sorta. Un rancore covato lungo i settant’anni della sua vita, trascorsa tra Torino, Palermo e Parigi, un odio meditato sullo scranno del suo studio notarile mentre falsifica documenti, oppure nelle bettole di mezza Europa dove ingaggia ingenui bombaroli. Simonini è uno dei migliori falsari dell’epoca…

Mag 12, 2011 - Libri    No Comments

Ho letto: le avventure di Sherlock Holmes

sm.jpgSherlock non ha bisogno di presentazioni: questo è una raccolta di di racconti del celebre investigatore…

 

Una raccolta di casi in cui il celeberrimo detective, vera e propria icona del giallo, mette all’opera il suo singolare metodo di lavoro, basato sull’osservazione e sulla deduzione.

Mag 12, 2011 - Libri    No Comments

Ho letto: Moby Dick

moby-dick.jpg Ammetto che è una rilettura…e stavolta l’ho un po’ ascoltato dall’audiolibro, un po’ letto su carta, un po’ letto su file…e saltando anche i capitoli tecnici sulla baleneria. Però ha sempre un fascino incredibile. Melville è stato davvero un marinaio quindi sa quel che dice e come raccontarlo. Un classico.

 

Moby Dick è un’enorme balena dalla “testa bianca, dalla fronte rugosa e dalla mandibola storta”, che vive nei Mari del Sud. Tutti i cacciatori di balene ne temono la malvagità e la malizia. Tra le sue vittime vi è il capitano Achab, coraggioso uomo di mare, al quale il mostro marino aveva, qualche anno prima, maciullato una gamba e inferto dolorose ferite.
Il capitano Achab, che nel corso degli anni, ha acquisito un odio viscerale per la balena, nella quale vede il simbolo del male e delle cieche e brutali forze della natura, decide di darle la caccia per ucciderla. Assolda così un gruppo di uomini, tra cui vi sono gli ufficiali Starbuck, Stubb e Flask, i ramponieri Quiqueg, Tashtego e Deggu, e salpa dall’isola di Nantucket, nel Massachussets, a bordo della baleniera Pequod.

Apr 19, 2011 - Libri    No Comments

Ho letto: I segreti del Vaticano

isegretidelvaticano.jpgUn libro che non mi ha lasciato un granchè. I fatti di attualità dello Ior, la pedofilia, l’ Opus Dei, gli errori storici dei Papi  non sono temi nuovi e i dilemmi sono sempre gli stessi. Ci sono qua e là alcune pagine interessanti ma la maggior parte del libro è “storia dell’arte” o cronistoria di alcuni personaggi storici.

Riporto però l’inizio e la fine del libro che è meritevole di una riflessione:

Un tempo avevo sogni sulla Chiesa. Una Chiesa che procede per la sua strada in povertà e umiltà, una Chiesa che non dipende dai poteri di questo mondo… Una Chiesa che dà spazio alle persone capaci di pensare in modo più aperto. Una Chiesa che infonde coraggio, soprattutto a coloro che si sentono piccoli o peccatori. Sognavo una Chiesa giovane. Oggi non ho più di questi sogni. Dopo i settantacinque anni ho deciso di pregare per la Chiesa. CARLO MARIA MARTINI (da Conversazioni notturne a Gerusalemme).

Apr 13, 2011 - Libri    No Comments

Ho letto: Uomini e topi

3123186336_cfdac29f0e.jpg<<Ben: “E’ un pezzo di uomini e Topi; che c’è Sawyer, non leggi?”>>. Ammetto che questo è il modo in cui sono venuto a conoscenza di questo classico e finalmente l’ho letto. Un libro semplice ma profondo nella sua umanità e denuncia dell’emarginazione dei diversi. Di questi libri la parola “piaciuto” suona fuori luogo, direi più che mi ha coinvolto. Lo consiglio? Sì.

 

George e Lennie sono due braccianti senza terra, costretti a girovagare per la California degli anni ’30, in piena Grande Depressione, con il solo miraggio di una casa. Trovano lavoro in un ranch, George piccolo e scaltro, Lennie un forzuto bambinone…

 

Mar 28, 2011 - Libri    No Comments

Ho letto: Kerbala

kerbala.jpgNiente di che, questo romanzo…l’ambientazione è sicuramente molto particolare (il dopo-guerra in Iraq) ma la trama e i personaggi sono deboli. L’autore è un rinomato giornalista, ma purtroppo scrivere un romanzo è una cosa diversa…probabilmente se la sarebbe cavata meglio con un libro di attualità.

 

Baghdad: due amici braccati inseguono le sporche verità di una guerra che ha devastato l’Iraq e minaccia il mondo. Washington: un uomo lotta per salvare le loro vite, la propria, e quella del presidente Obama. Kerbala: nella città santa sciita è sepolto un segreto. Se verrà divulgato, distruggerà l’Islam, e non solo.

Mar 10, 2011 - Libri    No Comments

Ho letto: XY

XY.jpg

Non fatevi ingannare dalle recensioni negative di questo libro. Chi le ha scritte non ha capito. O “non ha accettato di non capire” (rileggete questa frase dopo aver letto il libro). E’ un libro scritto con mano da grande scrittore. Periodi senza punteggiatura di pagine e pagine leggeri come pensieri. E’ uno dei pochi romanzi che mi hanno fatto riflettere. Sì perchè questo libro non è un “giallo” ma svela delle grandi verità. Ma come fa a capire così bene l’animo umano? I dialoghi sembrano davvero reali. voto: OTTIMO.

 

L’ho detto ai carabinieri, l’ho detto al Procuratore, l’ho detto a tutti quelli che mi hanno chiesto “cosa avete visto?”: l’albero, abbiamo visto, l’albero ghiacciato. E stata la prima cosa che abbiamo visto, appena arrivati al bosco – e anche dopo, quando abbiamo visto il resto, è rimasto l’unica cosa intera che abbiamo visto. L’albero. Era lì, al suo posto, all’imboccatura del bosco, cristallizzato come sempre nel suo cappotto di ghiaccio, la cui trasparenza era offuscata dalla neve fresca – ma era rosso.  Abbiamo visto l’albero ghiacciato intriso di sangue.

Pagine:«1...18192021222324...29»