Feb 12, 2020 - Libri    No Comments

Ho letto: Il suono della montagna

download

Come sono diversi gli scrittori orientali da quelli occidentali! (mi ricordo ad esempio i tanti libri di Murakami che ho letto). C’è in essi una delicatezza e una incompiutezza che colpisce. Incompiute sono le trame, ma anche la nostra capacità di coglierne le sfumature e l’essenza. Chiudere un libro con la consapevolezza che tra quelle pagine c’è ancora tanto da scoprire è una sensazione che sanno riprodurre ad arte. Apprezzarlo non è da tutti.

“Il suono della montagna”, apparso nel 1949, è considerato con “Il paese delle nevi”, il maggior romanzo di Kawabata, Premio Nobel 1968 per la letteratura. Il personaggio centrale del libro è Shingo, uomo sensibile e inquieto, assorto nei sogni e nelle tristezze del passato, nei terrori e nelle premonizioni del presente. Di fronte alla decadenza inarrestabile della sua vita e della sua famiglia, Shingo si lega sempre più strettamente a Kikuko, la giovane e infelice moglie di suo figlio. I misteriosi segnali della natura, il “suono della montagna”, un riccio di castagna che cade, mentre vengono scambiate le coppe di sakè rituale, sono, nella vita di Shingo, un incitamento, come se si trovasse a un punto cruciale, se fosse giunto il tempo di decidere.

Ho letto: Il suono della montagnaultima modifica: 2020-02-12T16:46:53+01:00da mauroartico
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento