Dic 5, 2018 - Libri    No Comments

Ho letto: La scopa del sistema

9788806181048_0_0_315_75

E’ davvero difficile dare un’opinione di questo libro. Genio? Delirio? Sicuramente sa scrivere, forse è uno degli scrittori più originali del secolo. La lunghezza ti lascia a volte stordito, la chiarezza delle descrizioni e delle immagini ti lascia a volte stupefatto, i cambi improvvisi ti lasciano disorientato… Sono felice di averlo letto, ma state attenti, per leggere questo libro dovete sentirvi davvero pronti a perdervi.

Un romanzo fluviale, comico e insieme profondo: un atto di fede nella forza delle storie, e nella loro capacità di prendere per il collo e raccontare il mondo. Le avventure di Lenore, che si mette alla ricerca della bisnonna, antica studiosa di Wittgenstein, fuggita dalla sua casa di riposo insieme a venticinque tra coetanei e infermieri; del fratello LaVache, piccolo genio con una passione smodata per la marijuana; del pappagallo di famiglia, Vlad l’Impalatore, che recita sermoni cristiani su una Tv via cavo; di Norman Bombardini, re dell’ingegneria genetica, che si ingozza di cibo e sogna di ingurgitare il mondo intero; di Rick Vigorous, il capo e l’amante di Lenore, negazione vivente del suo stesso cognome. Una galleria di personaggi uno piú esilarante e paradossale dell’altro, sullo sfondo di un’America impazzita, grottesca, piú vera del vero.

Ho letto: La scopa del sistemaultima modifica: 2018-12-05T17:59:47+01:00da mauroartico
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento