Mar 7, 2016 - Libri    No Comments

Ho letto: La sposa giovane

lasposagiovane

Baricco Baricco, anche stavolta mi ha colpito con un originale metodo narrativo e una ricchezza nascosta tra le righe del romanzo. Un romanzo in cui parla di sè, o con sè, raccontando le cose in un modo che il lettore non può capire. Personaggi incredibili e pagine belle da leggere, nonostante la sensazione è di sentirlo borbottare tra sè. Baricco continua a non deludere chi lo ama.

 

Siamo all’inizio del secolo scorso. La promessa Sposa è giovane, arriva da lontano, e la Famiglia la accoglie, quasi distrattamente, nella elegante residenza fuori città. Il Figlio non c’è, è lontano, a curare gli affari della prospera azienda tessile. Manda doni ingombranti. E la Sposa lo attende dentro le intatte e rituali abitudini della casa, soprattutto le ricche colazioni senza fine. C’è in queste ore diurne un’eccitazione, una gioia, un brio direttamente proporzionale all’ansia, allo spasimo delle ore notturne, che, così vuole la leggenda, sono quelle in cui, nel corso di più generazioni, uomini e donne della famiglia hanno continuato a morire.

 

Ho letto: La sposa giovaneultima modifica: 2016-03-07T10:48:42+00:00da mauroartico
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento