Dic 3, 2015 - Libri    No Comments

Ho letto: Cari mostri

 

cari

Ho sempre adorato Benni, difatti a malincuore definisco questo libro piacevole ma mancante di quel guizzo di straordinaria creatività che tanto amo in questo autore. Certamente segue il suo inimitabile stile narrativo, ma mi è mancato il divertimento che solitamente mi prende. Forse voi saprete apprezzarlo meglio di me.

 

Con meravigliosa destrezza Stefano Benni scende negli anfratti del Male per mettere disordine e promettere il brivido più cupo e la risata liberatoria. E in entrambi i casi per accendere l’immaginazione intorno ai mostri che sono i nostri falsi amici, i nostri veleni, le nostre menzogne. La paura è una grande passione, se è vera deve essere smisurata e crescente. Di paura si deve morire. Il resto sono piccoli turbamenti, spaventi da salotto, schizzi di sangue da pulire con un fazzolettino. L’abisso non ha comodi gradini.

Ho letto: Cari mostriultima modifica: 2015-12-03T14:16:26+00:00da mauroartico
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento