Set 17, 2013 - Libri    1 Comment

Ho letto: Guerra e pace

war.jpg

Ammetto di essere un codardo, non l’ho ancora letto sul serio… Ringrazio Alessandro per l’audiolibro con il quale in un paio di mesi e in circa 2.000km mi sono appassionato alle vicende di Tolstoj. Di questo libro si è già detto di tutto, “immenso” potrebbe essere un buon aggettivo, ma anche “ricco”, “quasi perfetto” potrebbero andare. In quest’epoca in cui cerchiamo sempre cose brevi per consumarne il più possibile, sarebbe bene mettersi comodi e aprire i grandi capolavori come questo.

 

Il romanzo ha per sfondo storico gli eventi che avevano dominato i primi due decenni del secolo XIX, determinando la penetrazione in Russia delle idee della Rivoluzione francese. Si intrecciano le vicende di due famiglie russe: i Bolkonskij e i Rostov, unificate da un filo conduttore rappresentato da un personaggio, il conte Pierre Bezuchov, nel quale è evidente la personificazione dell’alter ego dell’autore. Attraverso la grandiosa rappresentazione di tali vicende, dosata da un realismo che stabilisce un miracoloso equilibrio tra il mondo psicologico dei personaggi e quello esteriore dei fatti della natura, Tolstoj prosegue la sua ricerca delle ragioni e dei fini della vita, ricerca serena, profonda e soprattutto vera.

Ho letto: Guerra e paceultima modifica: 2013-09-17T14:29:48+00:00da mauroartico
Reposta per primo quest’articolo

1 Commento

  • Grande Mauro, anch’io penso che, una volta ogni tanto, sia utile mettersi comodi e aprire uno dei grandi capolavori…Anch’io mi sono messa comoda e, dopo ben 5 mesi, sono arrivata alla fine di questo romanzo.

Lascia un commento